Mi chiamavo Kevin Prince e abbaiavo.
Peccato fossi un gatto.

Così, non solo quando aprivo bocca non mi capiva nessuno, ma i cani arrivavano in gran quantità. E gli altri gatti non mi volevano con loro.

Un giorno i Gatti Anziani si riunirono e decisero: sarei stato trasferito sull’Asteroide 3308 Ferreri. Un luogo dove avrei potuto abbaiare liberamente senza creare problemi a nessuno.
L’Asteroide non era un luogo ospitale, ma forse avrei trovato qualcuno come me.

Anzi, quando misi la zampa fuori dalla navicella, espressi il mio desiderio: trovare una gattina che, come me, abbaiava.

Continua anche tu la storia come hanno fatto i ragazzi della 3A della scuola di via Mann, insieme alla scrittrice Francesca Scotti