Federica Manzon è nata a Pordenone nel 1981. 

Lavora come editor per la casa editrice Mondadori, occupandosi di narrativa straniera.

Ha pubblicato racconti e articoli per diverse riviste. Collabora con l’organizzazione del festival letterario “pordenonelegge.it”, con il quotidiano “Il Piccolo” ed è redattrice della rivista “Nuovi Argomenti”.

Nel 2008 ha pubblicato il reportage narrativo Come si dice addio (Mondadori, Strade Blu), che racconta la vita in Grecia di un gruppo di ragazzi durante uno stage post universitario della Comunità europea.

Nel 2011 esce il suo primo romanzo, Di fama e di sventura (Mondadori), vincitore del premio “Rapallo Carige”, del premio “Campiello Selezione Giuria dei Letterati” e del premio “Asti d’Appello”. L’epos antico è già nel titolo e, come in un’ opera epica, il respiro è ampio, attraaversa il mare (l’oceano, in questo caso), città cosmopolite (Trieste, Montreal), piazze (dall’agorà alla Borsa), lunghi anni di vita.