Giocare e crescere con la scrittura è una pratica che dal 2009 applichiamo ai laboratori de La Grande Fabbrica delle Parole: abitare le parole vuol dire farle proprie, sentirsi a casa, liberi di esprimersi. Diamo valore alle parole di tutti a partire dal gioco, che aiuta a superare quell’ansia da prestazione che spesso associamo alla scrittura e a far emergere le storie di ognuno. Per questo ci rivolgiamo soprattutto alle scuole a rischio di marginalizzazione culturale. Affinché la multiculturalità e le diverse attitudini di bambini e ragazzi non siano un limite ma una splendida occasione, perché le parole sono per tutti, nessuno escluso!

Qui l’articolo completo che Noemi Milano, de “Il Libraio”, ha scritto, dopo aver partecipato a uno dei nostri laboratori.