Francesca Capelli è nata a Bologna ed è laureata in Scienze politiche. 

Scrivere è il lavoro che fa da sempre e probabilmente l’unico che sa fare.

Ha lavorato come giornalista e ha fatto parte della redazione di diverse testate, per poi scegliere la libera professione.
Un giorno ha scoperto che scrivere per bambini e ragazzi le interessava ancora di più: ha esordito con educational, per poi passare alla narrativa.

Ha pubblicato con editori come Giunti, Giunti Progetti Educativi, Motta, San Paolo, Sinnos, Prìncipi&Principi (i titoli si trovano sul suo blog: www.ragazzinet.it).

Lavora anche come traduttrice da francese, inglese e spagnolo, sempre nel campo della letteratura per bambini e ragazzi.

Il suo romanzo L’estate che uno diventa grande ha vinto il premio “Città di Bella” 2011 e si è classificato al secondo posto al Premio Penne 2011. E’ ambientato a Buenos Aires, città amatissima dalla scrittrice, che ha vissuto anche a Madrid, Milano e Firenze.

E’ mancina e ne va fierissima.
Pensa che i libri per bambini siano la cosa più sovversiva del mondo e per questo le piacciono tanto.