dav

Come si cucinano le storie? E la storia infinita, quanto può durare?

Anche quest’anno torna Fa’ la cosa giusta! 2017, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che si terrà a Fieramilanocity dal 10 al 12 marzo.
E ancora una volta La Grande Fabbrica delle Parole parteciperà con uno stand dedicato. Ci troverete una mongolfiera gigante con cui solcare il cielo alla ricerca di parole e storie, retini  con cui acchiappare l’ispirazione, libri da sfogliare… sempre sotto l’occhio vigile di una lumaca rossa gigante (grazie a Cracking Art).

Ecco le iniziative e le attività che abbiamo pensato per voi… Vi aspettiamo!

 

 

 

VENERDÌ 10 marzo (per le scuole)

10.00-12.00 e 13.30-15.30 | Silenzio, parola, musica e gesto
Partire dal silenzio per trovare una storia, trasformarla in musica e ritmo, per poi tradurla in gesto.
Nel corso di due ore la classe lavorerà col laboratorio di scrittura La Grande Fabbrica delle Parole per trovare una storia nel silenzio, poi con con Giorgio Senese, direttore della scuola sperimentale di musica R.Goitre (avevamo già collaborato qui), per trasformarla in ritmo e melodia, e successivamente col mimo Tony Lopresti da New York, per tradurla in gesti e farla tornare al silenzio. | Età: 9 – 11 anni
A cura de La Grande Fabbrica delle Parole e Scuola sperimentale di musica R. Goitre 

 

SABATO 11 marzo

11.30-12.30 |  Kamishibai!
Una forma di narrazione di origini antichissime nata in Giappone nel XII secolo; un racconto in un piccolo teatro portatile attraverso i disegni e la scrittura. Bastano dei fogli bianchi, delle penne, dei colori e tantissima fantasia! I bambini inventeranno tutti insieme una storia, disegnandone le scene che la compongono e il testo da raccontare, e la metteranno in scena per tutti! (Ecco qui la storia che avevamo composto l’anno scorso, se ve la siete persa) | Età: 7 – 11 anni
Numero partecipanti massimo 12.  Per prenotarsi, scrivere a info@grandefabbricadelleparole.it
A cura de La Grande Fabbrica delle Parole in collaborazione con Il Mondo è Piccolo

16.00-17.00 | Manine Blu per i bambini rifugiati senza infanzia
«Quando ero in Siria sapevo leggere e scrivere e ora non so più come si fa» dice il piccolo Azham  di dieci anni. Molti  bambini, scappati con le loro famiglie dalla guerra in Siria, adesso lavorano nelle fabbriche in Turchia. Le mani dei bambini siriani rifugiati sono diventate blu perché lavorano 12 ore al giorno nei laboratori di blue jeans. «L’unico lavoro che devono fare i bambini di tutto il mondo è andare a scuola, giocare e divertirsi con gli amici». Se sei d’accordo vieni a trovarci, Arcangela (che vi avevamo presentato qui) ci racconterà la loro storia, insieme a una piccola compagna di viaggio.  Poi coloreremo le mani di tutti i colori  e lasceremo un’impronta col nostro nome, per dire che non ci stiamo, che vogliamo che questi bambini tornino a scuola per imparare, scrivere e dipingere. | Aperto a tutti

18.00-21.00 | Una tenda piena di parole
Quando scende la sera, non c’è niente di meglio che aprire un buon libro da leggere al lume di una lanterna, magari al riparo di una tenda piena di magia. Se a questo aggiungete dei cuscini colorati, un paio di coperte, un intero gregge di pecore-pouf e tantissimi libri e fogli per scrivere e disegnare…et voilà! La Grande Fabbrica delle Parole si trasforma in uno spazio dove condividere l’amore per i libri a partire dalle storie. | Età: 5 – 10 anni
Numero partecipanti massimo 10.  Per prenotarsi, scrivere a info@grandefabbricadelleparole.it

  

DOMENICA 12 marzo

11.00-12.00 | Dalla parola alla musica e dalla musica alla parola
“Non importa se non capisci, segui il ritmo”, scriveva Maria Lai.
Basta una manciata di parole trovate con cura, una loop station e l’aiuto di Anton Dressler, musicista straordinario, per trasformare una storia in ritmo e melodia. Un laboratorio di un’ora in cui sperimentare linguaggi che si trasformano. | Età: 7 – 11 anni
Numero partecipanti massimo 10.  Per prenotarsi, scrivere a info@grandefabbricadelleparole.it
A cura de La Grande Fabbrica delle Parole e Scuola sperimentale di musica R. Goitre

14.00-15.30 | La “Petite Histoire”. Ispirata all’“Histoire du Soldat” di Igor Stravinskij
“Petite Histoire”, un racconto scritto dai ragazzi degli Ateliers del Festival “Musica sull’Acqua” di Colico sotto la guida de La Grande Fabbrica delle Parole, con la musica di Cristiano Serino, le coreografie mimiche di Tony Lopresti e la guida di Velasco Vitali nella realizzazione delle scenografie. Il progetto centrale degli Ateliers 2016 del festival ha creato una nuova opera ispirata dall’”Histoire du Soldat”di Stravinsky alla quale si affianca perfettamente.
L’Orchestra Giovanile del Festival “Musica sull’Acqua” diretta da Cristiano Serino, il Corpo Mimico sotto la regia di Tony Lopresti eseguiranno per Fa’ la Cosa Giusta! questa meravigliosa nuova creazione. Presso lo spazio del Comune di Milano.
A cura della Scuola sperimentale di musica R. Goitre

Ma gli appuntamenti non finiscono qui. Ogni giorno troverete delle attività da sperimentare da soli (ebbene sì!) o coi vostri bambini.

Il Pentagramma delle storie
Do Re Mi Si Fa… una Storia! Le note di uno spartito si trasformano in un luogo in cui abitare la scrittura. Basta prenderne una, metterci dentro un breve racconto e attaccarla al grandissimo pentagramma dello stand de La Grande Fabbrica delle Parole! Età: 7 – 13 anni

La Storia Infinita
Se a Napoli hanno il caffè sospeso, a La Grande Fabbrica delle Parole abbiamo la storia sospesa. Un foglio infinito dove ognuno può lasciare un pezzo di storia da offrire a chi verrà dopo. | Aperto a tutti

Il Pentolone delle Storie
Per cucinare una buona storia, servono buoni ingredienti. Servitevi con un mestolo magico dal Pentolone e costruite una storia insieme a noi! | Età: 6 – 11 anni

Storie in libertà
Lettura libera e raccontastorie a disposizione. | Aperto a tutti

Scatti e ritratti
Abbiamo una mongolfiera gigante per sorvolare la fantasia, una televisione in scatola tutta da riempire, tanti occhiali a righe per aguzzare lo sguardo.  Poi c’è un ciak per aspiranti registi e un fumetto per i vostri pensieri. Cosa volete di più? Venite a La Grande Fabbrica delle Parole e lasciatevi fotografare per realizzare l’album di ritratti più improbabili che sia mai stato pensato. | Aperto a tutti

Venite a trovarci… ne faremo delle belle!

La Grande Fabbrica delle Parole è un laboratorio gratuito di scrittura creativa per bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie, primo in Italia a ispirarsi al modello 826 Valencia, scuola di scrittura no-profit creata dallo scrittore Dave Eggers e dall’educatrice Ninive Calegari. Dal 2009 a oggi più di 7000 bambini hanno partecipato gratuitamente ai nostri laboratori. Sostienici, qui.