GLI ASINI E LA POLVERINA MAGICA

Nel 2640 Giorgione mentre passeggiava allegramente inciampò su un sasso e la polverina magica, gIAMPINO che teneva nel cappello, si rovesciò sulla coda di un’asinella che brucava tranquillamente l’erba del prato.
Lily, l’asinella, cominciò a volare scuotendo la coda e spargendo la polverina magica sugli amici asini della Lombardia.
Vola, vola nel cielo italiano Lily e i suoi amici si diressero verso l’Abruzzo, spargendo la polverina magica su tutti gli asini sotto di loro.
Solo Giampino, che era un asino molo piccolo, non ricevette la polverina magica e invidioso cominciò a pensare come rubargliela…

Alessandro
Giampino che non riusciva a prendere la polverina agli altri asini, allora andò dal bambino Giorgione e gli rubò il cappello. Per fortuna nel cappello di Giorgione ne era rimasta ancora un po’.

Giampino la voleva tutta, anche quella degli altri asini, però non sapeva dove erano diretti gli altri asini. Allora provò a sparare a caso e andò dalla parte giusta.
Intanto gli altri asini, in Abruzzo, se ne stavano lì tranquilli.
Quando Giampino arrivò …. e di notte quando tutti dormivano rubò la polverina.
L’indomani mattina Giampino si mise a volare con tutta la polverina andò troppo in alto e si schiantò sulla luna. Consumò tutta la polvere e rimase sulla luna per sempre.
Agli asini rimasti in Abruzzo gli mancavano gli umani quindi si incamminarono verso casa. Era un viaggio molto lungo ma gli asini non si arrendevano. Dopo qualche settimana arrivarono in Lombardia e ognuno andò nel suo campo e vissero tutti felici e contenti a brucare l’erba dolce.

Commento dell’editore
Chi troppo osa…rimane sulla Luna! Fatevelo raccontare dall’autore Alessandro e dal suo asinello un po’ furfantello Giampino.

Beatrice
Giampino chiede al mago se gli da una pozione per volare e il mago gli dice di si. Il mago gliela versa sulla coda e quindi raggiunge gli altri asini. Giampino raggiunge Lily e chiede se può essere uno dei capi. Lily dice di sì, Giampino è felice perché era diventato uno dei capi, poi aveva visto le nuvole ma non erano semplici nuvole erano nuvole di zucchero filato, la attirò e le mangiò e gli era piaciuto tantissimo, poi vide un supermercato sulle nuvole e si fermò e entrò nel supermercato e riempì tre carrelli e li portò dai suoi amici asini e si fermarono a mangiare.

Poi tornarono tutti dal bambino Giorgione e Giorgione voleva scegliere uno di quegli asini e aveva scelto Giampino e ne voleva un altro e aveva scelto anche Lily, cioè la capitana, gli altri asini li seguivano, Giorgione visto che non poteva volare, cavalcò Lily.
Il giorno dopo era il giorno del compleanno di Giampino e compiva 4 anni. Giorgino e Lily il giorno prima del compleanno preparavano gli addobbi. Il giorno del compleanno era arrivato e Lily gli regalò una collana con scritto capitano e vissero tutti felici e contenti.

Commento dell’editore
Dove ci sono asini che volano… ci sono anche supermercati sulle nuvole!
Ce lo racconta Beatrice in una storia originale.

Daniel
Quindi ho provato in mille modi e poi ce l’ho fatta. Ho rubato la polvere di Lily quindi Lily ha smesso di volare e poi ho rubato la polvere a tutti gli asini di Lombardia! E Lily ha provato ad abbattere Giampino.

Così tutti gli asini vissero per sempre felici e contenti.
Ha fatto un salto super in alto e ha rubato la polvere magica di Giampino.

Commento dell’editore
Una storia di furti e inganni tra due asini molto determinati: Lily e Giampino, alle prese con la loro lotta per la conquista della polverina magica.
Volete sapere a cosa serve questa polverina? Leggete il racconto!

Diego
Giampino incontra Lia che parla con gli asini e Giampino gli dice posso andare su una mongolfiera che prendo la polvere e posso volare anche io. Lia e Giampino salirono sulla mongolfiera e Giampino prese la polvere magica e volò per tutto il mondo con gli altri asini. E quando Lily vede Giampino dice cosa ci fai tu qui ho preso un po’ di polvere magica ma sei troppo piccolo poi se ne prendi poca puoi cadere allora Lily lo riportò giù con gli altri piccoli. E gli asini più grandi volano fino a destinazione che era la Amerca per vederla che erano molto curiosi. Dopo migliaia di giorni ci arrivarono e guardarono tutte le meraviglie della america poi viene Jeck che stava con gli asini e gli porto nella stalla e vissero in america felici.

Commento dell’editore
Vi immaginate una grande migrazione in America di uno stormo di asini volanti??!
Diego l’ha fatto!

Edoardo
Giampino dopo un po’ che voleva rubare la polvere magica in cielo trovò un aereo con dentro delle persone, il pilota di chiamava Michelangelo. Giampino gli voleva parlare ma visto che il pilota era muto non poteva. Ma il pilota controllò nel bagagliaio trovò Lily e una mucca di nome Turchina e dopo l’aereo se ne andò e rimase solo la mucca e Giampino e Lily. Poi loro tre tornarono al villaggio degli asini e vissero tutti felici e contenti e insieme.

Commento dell’editore
Un racconto ricco di dettagli curiosi: un pilota muto, un asino che vola, una asina nascosta in un bagagliaio e una mucca di nome Turchina.
Evviva la fantasia!

Gaia

Ad un certo punto l’asinello Giampino corse super veloce e ricevette la polverina e incominciò a volare.
Sei giorni dopo gli asini erano stanchi di controllare di non dare la polverina agli uomini, e quindi si addormentarono.
Quattro secondi dopo un asino sentì gridare “Aiuto, aiuto” e si svegliò. “Guardate un umano volante io, oi” disse.
Dopo un po’ l’umano diventò il papà degli asini, però Lily si arrabbiò tantissimo perché era il capo degli asini.
Dopo un giorno gli uccelli avevano mangiato tutta la polverina magica e gli asini caddero per terra, però l’umano riusciva a volare ancora e diventò il re delle nuvole.
Un giorno Lily aveva mangiato tutte le nuvole e l’uomo non poteva più volare e Lily diventò la super regina mangia nuvole.
E vissero tutti felici e senza nuvole.

Commento dell’editore

Un racconto ricco di azione e colpi di scena  in cui asini, uomini e uccelli gareggiano tra le nuvole alla conquista della polverina magica. Chi ne uscirà vittorioso? Leggete il racconto avvincente di Gaia per sapere come va a finire.

 

Giorgia
Allora Giampino iniziò a rubarla bevendo dalla coda degli altri asini, poi arriva Lily e gli disse “ma cosa fai?” e Giampino gli rispose “Sto rubando la polvere magica dagli altri asini, perché io non ne ho” e Lily rispose “visto che siamo amici te ne do un po’ della mia polvere magica” e ne prese un po’ della sua polvere. E poi volarono insieme, per tutto il mondo! Si divertirono un sacco! Fecero 3 volte il giro del mondo! E non si stancarono mai, diventarono buoni amici. Nel fantastico 2643 si creò un villaggio di asini e Lily e Giampino vivevano nella stessa casa, la casa era piccola ma bella e spaziosa, di color rosa, gialle e arancione e bianca. Ma poi un anno dopo arrivò un cattivo del villaggio che rapiva gli asini e infatti uscì una regola, se sei fuori casa devi chiudere la porta a chiave e quando si è fuori o si dormee la stessa cosa. Ma nel bruttissimo 2646 al risveglio Lily non c’era più! E Giampino disse “oh no! Hanno rapito Lily!”. Allora Giampino va dal mago asino Lucciola e gli diede un rintracciatore di amici e volò da tutte le parti e lo trovò! E lo liberò, tanto l’asino cattivo andò a prendere delle pozioni, ma tornò e Giampino disse “se richiudi altri asini ti mettiamo in prigione per sempre!” e l’asino cattivo disse “no no per favore, diventerò buono!” E diventò buono, liberò tutti gli asini rinchiusi. Il mago asino Lucciola diede delle ali a cattivo che non è più e volarono tutti gli asini del villaggio e, chi sa, magari sono ancora a fare tutto il viaggio. E vissero tutti felici e contenti.

Commento dell’editore
Un racconto di amicizia così grande, ma così grande… che quando ci si perde interviene il “rintracciatore di amici”, lo vorreste anche voi? Dovete prima andare nel bruttissimo 2046 e cercare il saggio mago asino Lucciola.
E quando ritroverete i vostri amici, allora potrete vivere felici e contenti come gli asini della storia di Giorgia.

Igor
Lily sentì che qualcosa non andava in Giampino, quindi Lily spiò Giampino tutta la notte mentre gli altri asini dormivano. Quando Giampino provò a rubare la polvere magica Lily gridò: “Ti ho scoperto!” gli altri asini si svegliarono e Lily disse: “Lui ha cercato di rubarvi la polvere magica”. Gli asini la ascoltarono e cacciarono Giampino dal gruppo. Da quel giorno Giampino non porvò più a rubare la polvere magica. Lily e i suoi amici asini volarono via a cercare altro cibo.

Commento dell’editore
Il racconto di un tentativo di furto sventato grazie all’attenta e vigile asinella Lily.
Ih Oh per Lily!

Jole
Giampino voleva rubare la polverina magica a un certo punto gli viene un’idea , poteva farla lui ma un’ora dopo aveva già fatto un casino. Quindi andò da Giorgione, appoggiò il cappello e si girò Giampino prese la polvere però sbattè la testa sul soffitto. Usò la coda come volante e volò insieme agli altri asini lui non era più geloso. Diventarono tutti amici di Giampino e vissero tutti felici e contenti.

Commento dell’editore
Dopo qualche pasticcio e soprattutto dopo un bel bernoccolo Giampino riesce a librarsi in volo…
Chi è Giampino? Un asino! Come vola? Presto detto: coprendosi di una polverina magica e usando la coda come volante!

Julia
Ad un certo punto gli asinelli hanno visto Giampino. Lily gli ha chiesto: perché non voli?

Perché non mi avete dato la polvere! Poi Lily diede a Giampino un po’ di polvere e Giampino disse ancora, ancora e Lily gli diede ancota più polvere. Giampino piano piano iniziò a volare e disse: sto volando! Sto volando! E adesso sono io il capo Giampino.
Lily gli disse no io sono il capo di tutti gli asinelli della Lombadia perché io era prima a volare e si iniziò la lotta su chi è il capo.
Dopo un po’ di tempo si stancarono di dire sono io il capo degli asinelli. Allora Lily disse ci dividiamo? Giampino rispose si,si,si io prendo metà degli asinelli e tu metà degli asinelli. Lily andò in Russia e Giampino in Islanda per molto tempo restarono in questi mondi. Nove giorni dopo si incontrarono in Italia e si dissero siamo due squadre. E vissero felici e contenti.

Commento dell’editore
Un racconto avvincente sulla lotta di potere tra due asini: Giampino e Lily, che dopo essersi resi conto che litigare è estremamente sciocco e stancante creano la squadra …
ehi! Ma vi stiamo dicendo troppo… leggete la storia!

Leonardo
Alllora Lily radunò gli asini per combattere. Ma Giampino rubò a trentanove asini la polverina.

Lily con altri quattrocentonovantotto asini cercarono qualcuno che li aiutò. Arrivò un bue di nome Sanguisuga che fece scappare Giampino.Gli asini stanchi di stare in Abruzzo partirono per la Sardegna, per rilassarsi e per esplorare il posto. Esporando la Sardegna trovarono una coperta magica che fece diventare Sanguisuga e Lily molto più forti e sconfissero per sempre Giampino.

Commento dell’editore
Un racconto itinerante per l’Italia: dall’Abruzzo alla Sardegna (tra relax, tappeti magici… e un bue!).

Samuele
Allora Giampino siccome gli voleva rubare agli altri asini la polvere magica si mise in viaggio. Dopo qualche ora di cammino Giampino si riposò un po’. Cercò un posto per passare la notte trovò una capanna di legno ed entrò c’era dentro un cavallo. Il cavallo spaventato chiese a Giampino: – come ti chiami – Giampino – rispose l’asinello.

Giampino chiese come si chiama lui il cavallo risponde Roberto. Ciao Roberto disse Giampino – posso dormire qua certo rispose Roberto.
Il mattino dopo Giampino saluta Roberto e riparte. Dopo 4 giorni di viaggio Giampono vide qualcosa in cielo, era Lily e tutti gli altri asini e Giampino stanco di camminare urlò agli altri asini posso un po’ di polvere magica – chiese- Gli altri asini gli dissero di si a patto che ti comporterai bene con noi, lui accettò e gli asini gli buttarono addosso un po’ di polvere magica. Una volta in cielo ringraziò Lily e tutti gli altri asini poi si ricordò di Roberto il cavallo e chiese a Lily di dargli perfavore un po’ di polverina magica e volò anche Roberto.
Alla fine tutti gli asini si costruirono una casa anche per Roberto. E vissero felici e contenti.

Commento dell’editore
La storia di amicizia tra l’asino Giampino e il cavallo Roberto che alla fine vivono… felici e volanti!

Gabriele
Giampino va a prendere la polverina magica, per volare anche lui.

E poi va a cercare Lily. Giampino trova Lily, la cattura e gli ruba la polverina magica.
Ma un giorno arrivarono asini che catturano Giampino e Lyli fu liberata.
Giampino non tornò mai più e vissero felici e contenti.

Commento dell’editore
Chi la fa… l’aspetti! Se Giampino ruba la polverina magica, gli asini arrivano e rubano Giampino!
Divertente!

Ali
Giampino incontra un amco e gli chiede aiuto per rubare la polverina magica.

Corre velocissimo, gli ruba la polverina e diventa il capo di tutto.
E portano gli asini in collina a brucare l’erba.
Giampino e Lily cominciarono a volare insieme e diventarono amici, e Giampino dà la polverina a tutti. Poi vanno in montagna e restano lì e Giampino dice: “Che bello restare qui” E si misero a volare tutti, anche i loro amici.

Commento dell’editore
Vi immaginate una montagna svettante con tanti asini volanti che ci girano intorno?
È proprio così il finale della storia di Ali.

Simone
Ma Giampino non raggiunse gli asini volanti perché non ha un mezzo volante.

Allora va nella fattoria, ostruisce un elicottero e li raggiunge.
Prende la polverina e vola anche lui…
Giampino diventò il capo degli asini.
Giampino e Lily diventano amici e vanno al mare.

Commento dell’editore
Se non hai una polverina magica che ti fa volare, cosa fai? Costruisci un elicottero, ovviamente!

Lorenzo
Giampino incontra Sansulg e gli dice: “mi aiuti a trovare un’asina che si chiama Lily?”

“Perché vuoi trovare Lily?” – “Perché ha una polvere per volare”
Giampino prova a rubare la polvere agli asini e ci riesce.
Lily dice: “Perché non riusciamo avolare più?” Poi vede Giampino che vola e riesce a riprendersi la olvere magica. La butta giù dal cielo e fa canestro e piano piano reiscono a tronare sulla terra.
E vissero tutti felici e contenti.

Commento dell’editore
In questo racconto ci sono due personaggi davvero determinati: Giampino e Lily alle prese con i furti della polverina magica.

Parvisha
Giampino incontro Giorgione e si fece dare un po’ di polvere magica e Giorgione gliela dà, così anche Giampino riesce a volare.

Commento dell’editore
C’è un saggio detto che dice: “chiedi e ti sarà dato!” Parvisha sembrerebbe conoscerlo molto bene!

Andrea
Giampino intrappolò Lily mentre mangiava. L’asina Lily venne arrestata e Giampino diventò sovrano ed ebbe tutta la polvere magica che voleva.

Ma il principe Jack Markeng non lo voleva e quindi iniziò una guerra.
E ha vinto il principe Jack Markeng.

Commento dell’editore
Questa è la storia di due asini… No! Aspettate! Questa storia si è trasformata in quella del principe Jack Markeng.
Colpo di scena!

Giulia
Giampino incontrò Giorgione e vide nel cielo gli asini.

Giorgione disse a Giampino: “Bevi la polvere magica e potrai volare anche tu nel cielo.”
Anche Giorgione bevve la polverina magica e da qul giorno gli asii non volarono mai più.

Commento dell’editore
Se anche tu vuoi volare… chiedi a Giulia come fare!